Il gelato e la bici

La storia seguente, a forza di rimandi per fare spazio ad altri post, è ormai fuori stagione. Bon, immaginatevi il caldo estivo attorno alla scena, ok?
—————————————————

Dopo una lunga pedalata tra i campi nel sole, e prima di salire sul treno che porta a casa, ci sta bene un bel gelato.
Questa gelateria è quella giusta? Non ancora, vado avanti verso la stazione, e poi se c’è tempo prima del treno lo prendo. Arrivata – dieci minuti al treno. Ok, vada per il gelato. Cominciamolo subito, altrimenti si squaglia.
Arriva il treno. Raggiungere di corsa il vagone per le bici col gelato in mano è un’impresa. Caricare sul treno la bici senza strizzare nella mano il cono del gelato è ancora più arduo, ma è fatta.
Eccomi su. Fisso la bici al porta bici. Ora ci si può rilassare. Anzi no… aaaah la bici fissata male cadeee… per riprenderla, il gelato sguscia dalla mano… finisce sotto la ruota… tutto schiacciato e distrutto in poltiglia!!! Bon che prima di salire avevo preso un tovagliolo di carta…
Il gelato e la bici non vanno d’accordo.

vignetta pupettiverdi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.