Una lunga serie

L’altro ieri abbiamo visto i nostri amici Andrea e Serena, e finalmente ho potuto portare la seconda tavaglietta realizzata al telaio che volevo regalare in serie a Serena.
La prima, l’avevo finita in una settimana. La seconda, in cinque mesi…
I bimbi ti allenano a mantenere l’attenzione sulle cose che vuoi completare, e a resistere nonostante le infinite interruzioni…


Completati i lavori al telaio

Nell’ottimo libro che Bibi&Dodo ci hanno regalato, “Il bebè, manuale d’istruzioni“, nella sezione “preparazione della casa”, si dice:
“Portate a termine tutte le eventuali migliorie e i lavori di ristrutturazione della casa con largo anticipo rispetto alla data prevista per il parto: le esigenze di un neonato posso ritardare di anni (o addirittura decenni) la conclusione dei suddetti progetti”.

Lo stucco sul pavimento nei due punti del parquet che mancavano da ritoccare non è stato messo, e quando ho incontrato in bus Lucio, che avrebbe potuto completarci il lavoro, anche lui ha detto: “Ora che avete il picio sarete sicuramente molto occupati, per cui, ancora per qualche mese, non occorre che vengo“.

Però almeno la tenda della camera da letto, che ci mancava da un anno e mezzo, è stata finita giusto giusto in extremis!
Ecco l’opera finalmente appesa.
Quando trafila la luce del mattino, la tela irradia tutti i colori in trasparenza.

le tende della camera da letto

tende semi aperte tende aperte

Opera completa!

Mentre noi stavamo tranquilli in montagna, Luisa era all’opera con le tele che avevo preparato (mi ero impegnata a finirle giusto giusto prima di andare a Lagolo), armata di ago filo e macchina da cucire (lei che ce l’ha).

E appena ha completato le bordure di rifinitura, ci ha subito mandato la foto dell’opera compiuta: ora sì che si può dire che sono venute bene!

tende e tovagliette: dal telaio alla macchina da cucire tende e tovagliette: dopo il telaio, la macchina da cucire