Quando Diego ha ragione

Nel libro con la storia di Giulio coniglio e la lumaca Laura, c’è il disegno di una tavola imbandita di prelibatezze.
Mentre lo leggiamo, Diego indica un dolcetto giallo informe, e mi chiede: “Come si chiama questo?”
“Gelato!”, gli faccio io.
“Non si chiama gelato!”, ribatte lui.
“E allora dolcetto. Biscottino. Torta. Bù! Come si chiama, secondo te?”
“Crema!”
“Aaaah, è vero, si chiama crema!”, ammetto io, vedendo la somiglianza.
E Diego, dall’alto dei suoi due anni, ribadisce: “No capito mamma!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.