Credo proprio che dovremo ritrovarci per un tè

Ieri pomeriggio, mentre tornavo a casa col bus, ho incontrato Massimo, un amico che non vedevo da anni. Ovvero, ad essere più precisi, ogni tanto lo salutavo per la via. Ma un conto è una mano che fa ciao, e un altro ricominciare a parlare con calma come una volta.

Improvvisamente, l’autobus si è trasformato in una macchina del tempo.

Quante storie di vecchie conoscenze ora sparse per il mondo! Tutti gli aggiornamenti sul gruppo degli studenti di biologia! Pezzi di storia lunghi dieci anni condensati in un paio di fermate!
Tra un flash back e l’altro, abbiamo provato a farci una foto-autoscatto, ma con le vibrazioni della navicella spaziale, non riuscivamo a trattenerci dal ridere…

autoscatto nel bus

3 pensieri riguardo “Credo proprio che dovremo ritrovarci per un tè”

  1. Ehi! pensavo di essere venuto peggio… 😉
    In effetti mentre si parlava ogni tanto ti vedevo come rapita in riflessioni sugli eventi passati e dai pensieri che riaffiorano!!
    Direi indubitabilmente che il tè è necessario per dare una bella spolverata a vecchie foto e momenti passati insieme! A presto , un bacio

  2. PS come ti avevo detto ho già rubato due buone idee in cucina: Spaghetti al salto e pasta alle erbe!!! ottime idee…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.