Trentino in bicicletta – parte 1

Questa settimana mi sono organizzata un giro in bici in Trentino, da domenica a mercoledì. Era tempo che volevo usare la guida Ediciclo Trentino in bicicletta. Ho scelto il percorso: il giro della valle dei laghi. Trento, Sopramonte, Cavedine, Dro, Arco, Riva, Mori, Rovereto, Trento. Cento chilometri per cinquecento metri di dislivello.

La domenica sera, dopo il viaggio in treno, ho fatto un giro per il centro di Trento. Ho provato una centrifuga di frutta con mele gionata, fragola, kiwi; buona, una ricetta che mi ricorderò.
Lunedì sono partita per la pedalata lunga un giorno. Funivia fino a Sardagna, e poi via, si comincia a guadagnare la salita. Dopo i famosi “sette tornanti”, sono a 800 metri di altitudine, e come premio si apre davanti a me un prato pieno di piccoli e vari fiori di campo.
A metà mattina sono tentata di saltare il passaggio su per la località di Lon, ma alla fine la strada mi chiama. E fa bene. Dopo Lon c’è una splendida discesa nel bosco, con vista sul lago di Santa Massenza, che comincia a far sentire la soddisfazione del ciclista.
Quando arrivo al lago di Cavedine, sono già disposta a non far smettere più le ferie.
Quando attraverso il paesaggio lunare delle marocche di Dro, ormai sono  diventata libera e indifferenziata come un masso dell’antica glaciazione. Potrei trasformarmi in qualunque cosa.
Intanto alcuni trattori puzzoni, guidati da uomini con le cuffie protettive, portano avanti la loro scorta di enormi cassette d’uva. I vigneti e i meleti della regione si stanno esprimendo al meglio.

Concludo la pedalata a fine pomeriggio, sole in faccia e grande scorta di azzurro d’acqua e cielo negli occhi, con un gelatone in piazza ad Arco. Finalmente mi sono fatta il segno dell’abbronzatura a forma di maniche del ciclista.

La centrifuga di Trento Trento in piazza Battisti di notte Covelo? Sulla discesa da Lon a Vezzano
Le marocche di Dro il lago di Toblino Ciclabile sul Sarche Ponte sul Sarca
sette tornanti fiori di campo Arco ad Arco lo stampo della catena

2 pensieri riguardo “Trentino in bicicletta – parte 1”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.