HSH Chapter 2 – una “tipica casa triestina”

Stamattina ci siamo svegliati finalmente entrambi in piena aria di vacanza. Io sono di nuovo in ferie A PARTIRE DA oggi, mentre Dado era in ferie questa settimana FINO AD oggi: abbiamo avuto giusto giusto un minimo di sovrapposizione, un giorno.
Come lo abbiamo utilizzato? Per fare delle ricerche negli archivi del Catasto e del Tavolare!

Abbiamo trovato diverse informazioni sull’appartamento di cui ci siamo interessati. Qua sotto cito l’estratto di una relazione controfirmata (guarda caso!) proprio dalla nostra amica Rossella.

“L’edificio testimonia l’affermarsi a Trieste di una delle componenti della corrente stilistica Liberty e conferma la diffusione di questo stile concretamente europeo nella città. Importante sottolineare come il palazzo si collochi, quale elemento euritmico ed irrinunciabile, nel contesto di una estesa zona, fra le più architettonicamente omogenee della città, qualificata da eleganti edifici, che testimonia la declinazione Liberty nell’ambito della tradizione costruttiva triestina espressa in particolare nel corso del primo decennio del Novecento. Per queste ragioni si ritiene che il palazzo in oggetto debba considerarsi un bene culturale di notevole importanza, e perciò degno di particolare tutela secondo quanto previsto dal Decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.”
(Ministero per i Beni e le Attività Culturali, “Relazione Storico Artistica”).

Altre conferme sul fatto che si tratta di una “tipica casa triestina”, le abbiamo trovate nella recensione della mostra fotografica sul Liberty, così come anche nel libro di Fabio Zubini della serie sui rioni di Trieste:

“A Trieste”, ha sottolineato Barillari, “il Liberty si sviluppa in particolare dal 1902 al 1908. (L’anno di costruzione dell’edificio suddetto è infatti il 1906, NDR).

Ora sappiamo tutto della ditta di costruzione e della successione dei proprietari fin dai tempi dell’Impero Austroungarico.
Le prossime tappe saranno: ritorno al Catasto, visura del progetto originario all’Archivio Tecnico del Comune, e così via.
La ricerca storica continua.

tavolare data di costruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.