Il giro dell’Olanda

Ecco l’intinerario da noi realizzato durante le tre settimane della vacanza in Olanda. In rosa sono gli spostamenti percorsi con la bici, saranno circa 300 chilometri. In viola gli spostamenti effettuati in treno. Le tappe del tour: Amsterdam – Lisse – Keukenhof – Scheveningen – Bloemendal – Den Haag – Delft – Rotterdam – Middelburg – Maastricht – Utrecht – Ede – Hoge Veluwe – Arnhem – Deventer – Zwolle – Naarden – Harleem – Durgerdammerdijk – Amsterdam. Quasi tutte corrispondenti a pernotti in bed and breakfast, oltre a due ostelli della gioventù; alcune località visitate in giornata.

Alcuni dei tratti viola erano ottimi anche per la bici, ma il maltempo o il raffreddore ci hanno fatto preferire il treno. E’ il caso della zona dello Zeeland, presso Middelburg, rinomata per le pedalate in mezzo alla natura, ma dove noi abbiamo trovato lo stratempo (ed è una puntata di cui dobbiamo ancora parlare: la visita alle grandi dighe del Progetto Delta sotto la pioggia!). O del tratto tra Deventer e Zwolle, tutto lungo fiume, ma la giornata che era dedicata a quella tappa noi l’abbiamo spesa a caccia del portafoglio smarrito di Dado, recuperando poi sulla tabella di marcia col treno.

mappa dell'Olanda in bici

Il detto che afferma “in qualunque direzione tu pedalerai, troverai sempre il vento contro” è verissimo!! L’Olanda sarà anche piatta, al massimo con qualche “montagnola” a sud, però il vento richede spesso l’uso di marce corte: sembra incredibile, ma pure in discesa si viene frenati. Guanti e sciarpa, quindi, sono sempre necessari. Il primo giorno in cui abbiamo trovato pace dal vento è arrivato dopo tre settimane, al ritorno a Trieste…

Oltre che per i trasferimenti, usavamo la bici per girare nelle località, nei parchi, dalle stazioni ai bed and breakfast, e così via; tutto ovviamente lungo percorsi ciclabili separati dalle auto, all’interno della rete di 20.000 chilometri di piste ciclabili presenti nel paese. Ci eravamo abituati così bene che al ritorno a Trieste, nel tratto sul pedale dalla stazione a casa, cercavamo in automatico il pulsante del semaforo che prenotava l’attraversamento per i ciclisti…
L’Olanda è davvero amica delle bici, la sicurezza durante la pedalata è incomparabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.