Il paese delle bici

Rieccoci, qua, siamo tornati a casa a Trieste, dopo un lungo viaggio in treno direttamente da Amsterdam!
La prima collezione che abbiamo raccolto durante questo viaggio in Olanda, ovviamente, è quella delle osservazioni e foto legate al tema della bici…
Abbiamo visto:

  • Un tipo che pedalava con grossi zoccoli di legno ai piedi.
  • Diverse persone che pedalavano con strumenti musicali al seguito, dalla tromba al contrabbasso a tracolla.
  • Un uomo grandissimo su una bici piccolissima.
  • Bici da treno pieghevoli in tre giunture, che si infilano in una piccola borsa e non pagano il supplemento.
  • Un tipo dark che pedalava portandosi un ombrellone aperto per proteggersi dal sole.
  • Ragazze in bici con la gonna corta dall’effetto monella.
  • Un carretto-bici che portava via con sè decine di bici accatastate.
  • Un signore che pedalava portando in mano un’altra bici tenendola per il manubrio per farla avanzare in equilibrio sulle sue ruote.
  • Adulti in bici con rotelle posteriori per chi non sa pedalare.
  • Diversi papà con bimbo e passeggino legato al portapacchi della bici (c’è un apposito accessorio porta passeggino sul posteriore!).
  • Pubblicità che dice: apri il conto in banca da noi, e ti regaliamo una bici.
  • Taxi-bici.
  • Un ragazzino in bici con anche i roller ai piedi (che alla fine cade da fermo con tutta la bici…).
  • Diverse ragazze sedute sul portapacchi delle amiche, anche due alla volta (totale: tre persone su una bici sola).
  • Parcheggi per migliaia di bici (che ci dicono essere in espansione, perchè i posti non bastano mai).

priorità alle bici parcheggio per le bici bici pieghevole in tre bici col carretto
in bici col velo in due in bici carretto porta bimbi ricamo le bici
in bici in due parcheggio bici ad harleem in bici col cane in bici coi gemelli

  • Sellini giganti di tutte le foggie, coprisellini decorati in vendita, coprisellini di pelouche (una coppia ci ha detto che, dopo che li provi, non puoi più farne a meno).
  • Bici fiorite, con giardinetti colorati sul cestino davanti, o avvolgimenti di fiori su tutti il telaio.
  • Bici con parabrezza (infatti c’è il vento, sempre).
  • Piste ciclabili che vedono la precedenza della bici su tutto, ad ogni incorcio, rotatoria e cambio di corsia.
  • I motorini sono tutti TOMOS, e vanno a trenta all’ora anch’essi sulle piste ciclabili.
  • Barca col portabici.
  • La bici più strana di tutto il viaggio: con quattro sellini e due paia di pedali, un paio ad altezza adulto e uno ad altezza bambino.
  • Un tipo in bici con uno stendibiancheria nuovo in mano.
  • Diverse persone in bici col cane nello zainetto, o nel cestino, o al guinzaglio.
  • Un uomo in bici col bambino seduto dietro e una mini bici davanti, attaccata al manubrio…

Parcheggio bici al coperto Attraversamento bici bici fiorita pista ciclabile
mini bici parcheggio per le bici in bici coi pici bici colorate
carretto bici bici tigrata in bici a tutte le età bici con 4 sellini

Questo post è dedicato al nostro amico Max, che ha appena aperto un’officina per le bici vicino a casa nostra, in via Udine zona piazza Belvedere: si chiama Officine Dada (un nome che ci sta alquanto caro!). Buona fortuna a lui e a tutti ciclisti che passeranno dalle sue parti!

2 pensieri riguardo “Il paese delle bici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.