Ritorno ad Amsterdam

Dopo la permanenza a Zwolle, la cittá piú verde d’Olanda (secondo un concorso vinto nel 2005), ci siamo avviati verso Amsterdam. Ammetto che siamo andati prevalentemente col treno, perché freddo e vento erano tornati contro di noi.
A metá strada abbiamo fatto tappa a Naarden, cittadella medievale fortificata con la pianta a forma di stella come Palmanova, e col doppio fossato concentrico attorno alle mura! Probabilmente é l’unica in Europa ad avere questa struttura. Lí era in corso un festival di fotografia, per cui abbiamo fatto una capatina in alcune delle molte gallerie e locali, dove esponevano fotografi di diverse provenienze.

Ora siamo in un bed and breakfast poco lontano dal centro di Amsterdam, abbiamo in programma una visita alla vicina Harleem, e nel pomeriggio un appuntamento con gli amici Max e Checco, come all’inizio della vacanza. Il viaggio é quasi in chiusura, domani alle cinque del pomeriggio ci attende il treno del ritorno, una tratta unica da Amsterdam a Milano, e poi trenini vari fino a Trieste ancora da prenotare direttamente da lí.

2 pensieri riguardo “Ritorno ad Amsterdam”

  1. complimenti per i bellissimi racconti durante i vostri viaggi! vi auguro un buon rientro in Italia.

    ciao!

    Katharina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.