Fiori, dune e amici

Il quarto giorno di viaggio, mercoledi’, e’ stato ricco di tappe.
La mattina, al parco di Keukenhof. Anche se la fioritura era in versione ridotta (era il penultimo giorno prima della chiusura), a noi e’ bastata per sfogarci con le foto in quantita’. C’era la “esposizione di gigli piu’ grande del mondo”, e in compenso non abbiamo incontrato la ressa di gente dei giorni di apertura (che, ci hanno detto, arriva a formare file lunghe fino all’uscita dall’aeroporto).

tulipani screziati campanelle in quantitá la piú grande esposizione di gigli al mondo fiori esotici

Il pomeriggio l’abbiamo passato pedalando tra le dune di sabbia ed erba del lungomare tra Lissa e L’Aia, raggiungendo quota 100 km di viaggio in bici.
Ecco un tipico dialogo tra ciclisti in queste occasioni:
P: Devo dire che son piu’ comoda ora sulla bici, rispetto a prima che giravamo a piedi…
D: Ovvio, perche’ te ga el cul pozádo…

campi di ex papaveri il mare del nord Pedalando tra le dune Ritrovo da Fabiana

La sera l’abbiamo passata a casa della nostra amica espatriata Fabiana: un vero ritrovo tra triestini e olandesi, ottimo per raccogliere spunti su come proseguire il viaggio e su cosa vale la pena visitare. I suoi, in visita anche loro, ci hanno preparato una cenetta deliziosa. Slurp! E grazie!

2 pensieri riguardo “Fiori, dune e amici”

  1. Ma cari! Il piacere é stato tutto nostro! Spero che ieri sera, quando e’ iniziata la tormenta, eravate al calduccio di qualche b&b e non in sella alla bici!

    Baci a abbracci! ;O)

  2. Ciao Fabi! Stiamo al calduccio appena vediamo che il tempo si fa brutto. Domani partiamo da rotterdam verso… ancora non so! Baci Davidaola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.