Sentieri del CAI a Monfalcone

Domenica pomeriggio, volevo tornare in bici a Prosecco, sul percorso iniziato e non finito del giorno prima. Però arrivo al tram e lo trovo fermo che non funziona… accidenti!
Cambio piano. Prendo il treno, e vado a Monfalcone.

Esploro un nuovo giro: provo una scorciatoia per arrivare al laghetto di Pietrarossa, partendo da un sottopasso tra le casette poco dopo la stazione di Monfalcone. Da lì scopro che comincia un bel sentiero lungo ferrovia: lo chiamano sentiero del Carso, in realtà si tratta del sentiero del CAI numero 83; prosego poi il giro sull’81 e sull’82 in un anello chiuso. Ora comincio a ricordarrne alcuni dai giri precedenti, e mi oriento bene.

Si tratta di una zona che contiene un percorso storico: si possono osservare alcune trincee della Prima Guerra, quelle del fronte austriaco e quelle del fronte italiano, affiancate tra loro e quasi parallele. Guardarle oggi, dal mondo globalizzato che conosciamo, le fa apparire una soluzione lontana secoli…

tuffo nel bosco sentiero lungo ferrovia Monfalcone sentieri del CAI

Durante questo giro, ho fatto il vero tuffo nella natura in mountain bike. I rovi allungavano le loro dita su certi tratti del sentiero, e oltre a graffiarmi un poco gambe e braccia, mi lasciavano addosso alcune spine per ricordo, conficcate a fine graffio (piccole armi della Natura colpiscono ancora!). Attraversavo pozzanghere, facendo splash con ruota e sandalo sportivo, e poi dovevo passare sull’erba a pulire la zeppa di poltiglia dalla ruota. E su altre pozze davanti a me, nugoli di ranette saltavano via divergendo ai lati, poco prima del mio passaggio.

Non sono riuscita a rivedere il laghetto di Pietrarossa dall’ossservatorio che pure avevo individuato tempo fa: è diventato di nuovo sfuggente. Ora il verde circostante il lago è una selva, si fa slalom tra le fronde pendule e i rami caduti. Tutt’un altro aspetto rispetto alla visita di mesi fa. Chissà se il personale della Riserva Naturale farà pulizia di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.