brodo

…anzi, “bòdo”. Da piccolo non mi piaceva. Anche adesso non faccio pazzie comunque.
Mamma e nonna mi dicevano
-“mangia il brodo”
-“mi bòdo no magno”
-“e allora cossa te magnerà?”
-“magnerò méda!”
Ecco. Storiella da bambini. E proprio quello che non mi piaceva era il bòdo con i capelli d’angelo dentro. Sì, quegli spaghettini sottili sottili, mai sopportati.
Dove voglio arrivare? Stasera mi sono guardato un paio di foto del matrimonio dal file originale ad alta risoluzione. Ne prendo una, ingrandisco e trovo, ben visibile sulla mia capoccia, un capello grigio. Non che sia la prima volta che li vedo, ma anche in fotografia… Lo faccio vedere a Paola, che ride, mi dà un bacio,e dice “ah, Dado col capello d’angelo!!!”.
E io penso: capelli d’angelo, in bòdo e in testa, mai sopportati 😀
Qui sotto la prova!
capello d'angelo
…scrivo mentre Paola si sta rimirando il nuovo disegno ed è distratta… anzi no, sta scrivendo anche lei… si è accorta, mi ha pizzicato… devo trovare un modo più nascosto per scrivere i miei post…

Tags: , ,

2 pensieri riguardo “brodo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.