Acqua primaria

Ho sognato di andare in bici, alla ricerca del consueto remoto greto di fiume, con all’orizzonte le montagne incendiate di rosa del tramonto.
Ho sognato di correre, di saltare ostacoli, di tuffarmi in un bosco impreziosito da relitti sommersi.

Forse ne sento la mancanza: nel mondo reale, l’ultima corsa dietro al bus ancora me la ricordo, era dello scorso febbraio.

Per fortuna ora il mare è abbastanza caldo da poterci fare delle lunghe nuotate.
Appena ho fatto le prime bracciate nel verdeblu profondo, tutto di me ha detto: “Finalmente!!!”

ribaltavapori

2 pensieri riguardo “Acqua primaria”

  1. E’ ben piccola rinuncia non andare in bicicletta. Tra breve andrete in due e sarà molto più bello.
    Una futura nonna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.