Cosa succede su internet oggi?

Creare resilienza a livello locale, all’interno del nostro mondo complesso: si può fare. Ad esempio diffondendo strumenti come OPEN DATA: il progetto che prevede la pubblicazione su internet delle informazioni di dettaglio (che sono già pubbliche) accumulate dalle istituzioni e dagli enti che erogano servizi (energetici, viari, statistici…)

Queste erano le parole di Ton Zijlstra, uno degli oratori del convengo SOTN: “State Of The Net“, cosa succede in internet, un bell’evento che si era tenuto al magazzino 26 lo scorso fine settimana.

Ci siamo andati per due volte, Dado ed io: valeva la pena andare a sentire.
Le conferenze sono state riprese e archiviate su you tube. Quando mi sono addentrata dietro la colonna di macchine della zona di regia (che seguiva luci, microfoni, quattro telecamere ed invio in diretta sul web delle trasmissioni, in streaming) i tecnici mi hanno detto che se volevo potevo accomodarmi: e provare a “smanettare” anch’io. Un bell’atteggiamento di condivisone.

Cito un altro intervento.
Luca de Biase.
“La risorsa scarsa, ora, non è più lo spazio dove mettere la notizia da prima pagina (che prima aveva un posto limitato, sulla carta stampata). Questo spazio ora è diventato illimitato. La risorsa limitata è diventata il tempo, e l’attenzione del pubblico.
Nello spazio illimitato ora disponibile, si formano dei poli di concentrazione dell’attenzione e del tempo del pubblico. Le piattaforme attualmente esistenti, con la loro metafora, contribuiscono a formare questi poli. Nell’ecosistema c’è una lotta per l’attenzione (condotta in modo scorretto) tra le cose importanti (di reale valore) e le cose interessanti (quelle che riescono a conquistare solo l’attenzione istantanea). La vera innovazione editoriale di oggi dovrebbe essere la messa a punto di contenitori che si occupano di selezionare quello che è importante veramente.”

dado al SOTN una delle quattro telecamere conferenza di Tom Zijstra un vero critico della trasparenza a tutti i costi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.