Salti generazioniali

Domenica scorsa era l’anniversario del fidanzamento di ma e pa, che cadeva proprio nel giorno di San Valentino di molti anni fa. Siamo andati a pranzo da loro: papi aveva portato una torta a sorpresa; mamma aveva cucinato un buon brasato, che ci siamo ben gustati tra una memoria storica e l’altra.
Con quattro salti generazionali, siamo arrivati fino alle storie del bisnonno sensale, quello che organizzava matrimoni combinati. I cambiamenti culturali avvenuti ad ogni passo, raccolti in una serie di flashback ravvicinati, sembravano incredibili non solo a noi ma anche a loro.

Dopo pranzo siamo tornati giù a piedi, passando fin sotto alla finestra di AleEmmaBibiDodo. Proprio in quel momento, abbiamo visto Domenico che usciva in terrazza, e lo abbiamo chiamato dalla strada. I nostri amici si stavano preparando per fare una passeggiatina, e così ci siamo aggregati anche noi.
Ale non era di giornata buona, e cercava di fermarsi ogni momento. Di qua o di là non ci voleva andare, preferiva tastare i bottoni della cassa del parcheggio automatico. Vedendo lui ci siamo ricordati che il concetto di passeggiata rilassante, quella che procede a velocità uniforme, è ovviamente una convenzione che vale solo per noi adulti.

Un romantico anniversario Coriandoli tra erba e asfalto Ale Carnevale Un po' di coriandoli per Carnevale
sole che si riflette alle finestre I messaggi del botteghino Il terzetto degli ometti Emma che apre gli occhietti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.