Sei triestino? Leggi questo

I giorni scorsi, a cavallo del Capodanno, ho finito di leggere Cime irredente.
E’ la storia del Circolo Alpinistico triestino, dei suoi personaggi, della città, a cavallo di due guerre ed oltre.
E’ la storia di una citazione in giudizio.
E’, sullo sfondo, la storia dei diversi momenti culturali e politici di un sito di confine, un sito che talvolta è stato avanguardia ed estremo rappresentante della storia nazionale. Questa storia, in teoria, la conoscevamo già, ma a vederla rappresentata in dettaglio così vicino a noi, non può lasciare indifferenti. Le scuole, i cognomi che tutti sappiamo.
Fondamentale.

Ed è, inoltre, un lavoro che porta dentro di sè lo stile tutto particolare di un ricercatore scientifico: Livio Sirovich.
Che, mentre cerca informazioni negli archivi, in una delle sue metafore che io ho preferito su tutte (e che quasi mi spiace qui svelare), si fa prendere dalla “nevrosi del trapano”, e scava, scava, scava…

Qualche citazione che renda la temperatura del lavoro.
Pagina 168: “Come sempre accade, lo scoppio della guerra appiattisce la ricchezza dei diversi sentimenti individuali nella società multilinguistica e multiculturale di Trieste”.
Pagina 231 e 233: “Pare evidente che (…) non si intuisse la piega che stava prendendo l’intolleranza italiana”; “Per i nazionalisti di sangue misto, la nascita del frutto razzista dalla pianta della mistica nazionale è lacerante; eppure, non tutti aprono gli occhi”.

Molto attento, infatti, è il lavoro che l’autore fa nell’interrogarsi sul grado di consapevolezza dei personaggi storici, biografie o loro diari o lettere alla mano.
Notevoli, inoltre, sono le interviste inedite, che Sirovich riesce a realizzare con i personaggi ancora viventi, che pure accolgono le sue rivelatrici domande con urbana cortesia.

Quando ho smesso di leggere questo libro, mi sono sentita per giorni legata a quell’approccio investigativo; mi sembrava di parlare ancora mentalmente con la voce dell’autore, anche se era un dialogo fra me e me. Non potevo staccarmi da quella curiosità appassionata…
Devo andarlo a trovare.

Cime Irredente

2 pensieri riguardo “Sei triestino? Leggi questo”

  1. troppo buona,
    comunque, Cime Irredente è stata una storia sincera

    e adesso… la pubblicità è l’anima del commercio:
    perché non provi “La Notte delle Faville” ?

    se vuoi, ti mando un paio di recensioni ‘di stimolo’…

    ciao

    Livio

  2. Ciao Livio! Non preoccuparti! La notte delle faville l’ho letto io e l’ho regalato a mio papà: ci è piaciuto molto! Penso che sia già nella coda di lettura di Paola!
    Ciao, a presto! Davide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.