A cena da Andrea e Serena

E’ tutta la sera che ascolto i pezzi nuovi dei nostri amici Déja. A ripetizione. Anche durante il giorno, me li cantavo. In piedi sul fiume.

E’ evidente, c’è forza nel loro lavoro; se n’era accorto anche il loro pubblico, all’esibizione della scorsa settimana in Germania, quando gli hanno detto: “speriamo che siate voi, a vincere il concorso”.

Andrea e Serena ci insegnano il loro modo di rispettare le fragilità, e di rischiare con coraggio.
Sono tornati vincitori dal festival: quello che in Italia viene visto come una differenza non allineata, all’estero è stato premiato come originalità.

Abbiamo passato con loro una splendida serata: della cena tutto ottimo, ho anche riconosciuto l’ingrediente segreto delle crespelle, lo zenzero fresco!
E Andrea ha stravinto al gioco (il “Paroliamo”): come da pronostici.
Ma questo è il meno…

adoro questa foto autoscatto con i nostri amici Deja la cena da Andrea e Serena gli occhi blu di Dado e Andrea
Andrea e Serena con Davidaola

Un commento su “A cena da Andrea e Serena”

  1. è sempre un piacere condividere con voi…siamo andati a dormire soddisfatti e sereni:) andrea di più perchè ci ha stracciati al gioco! con voi il tempo è andato di corsa, eh toccherà rivedersi presto:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.