Notte lenta

Notte fonda, niente sonno, mi faccio un bagno caldo.
L’acqua bollente ondeggia, avvolge, rallenta il battito.
L’immagine più bella che mi viene in mente, per portare un po’ più vicina la calma, è quella di un prato pieno di fiori.
Margherite sull’erba, che ritornano a sbucare imperterrite, anche dopo la tosatura.
Tulipani a frotte, di specie rare e piene di colore, da fotografare sdraiandosi al livello degli insetti.
Rose svettanti, che prendono il sole da dietro le spalle e s’indorano, nell’intrico pieno del roseto antico.

roseto contro il cielo collina di Kostanjevica verde sul cielo roseto di monastero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.