Sapevo che ci voleva il rosso

Erano due mesi che aspettavo questo momento.
La foto fatta a Chini alla sua festa del 5 gennaio mi attendeva, sul tavolo, da un bel po’. Ma prima di tornare a disegnare, dovevo finire l’allestimento della mostra fotografica, e un paio di altri progetti creativi su richiesta, che mi hanno coinvolta per alcune settimane. L’anno scorso gliene avevo già fatta un’altra, di foto da cui avevo tratto un disegno, ma non mi era piaciuto il risultato… Sapevo che si poteva ottenere di meglio.
Finalmente, venerdì sera, dopo una giornata tranquilla, il momento per tornare a disegnare in libertà è tornato; ore 21:45… troppo tardi per cominciare? No, no, cominciamo, magari ne abbozzo solo un po’… (e poi ho disegnato fino a mezzanotte, fino alla fine).
Avevo messo da parte parecchie foto fatte alle mie amiche: sono ancora là, in coda, in attesa della continuazione di questa serie. Lo sguardo di Chini, che stava in testa al gruppo delle stampe di riferimento (gruppo che, ogni tanto, rimescolavo pure) era veramente quello che ci voleva: energia.

chinired

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.