Le mille sfumature del tè

È mattina presto, mi sveglio col buio, fuori fischia un po’ di vento.
Mi faccio un tè, oggi ho margine di tempo per farlo, le altre volte per colazione scelgo una più rapida spremuta.
Tuffo le mani negli ingredienti, per riempire il colino di fiori d’arancio, e poi finocchio che cade un po’ in giro, e poi liquirizia che vien su a mucchietti.
Il bollitore fischia, spengo il gas e verso l’acqua, scende turbolenta e sfrigola sulle pareti fredde della tazzona, e poi fuma frrrrrr…
Attendo un quarto d’ora l’infusione, è un rito lento il mio, la dose è abbondante.
C’è però un aroma aggiuntivo, che mi fa compagnia, mentre attendo… È il profumo di spezie sulle dita, rimasto attaccato mentre ho preparato, come ogni volta.

fondo di te con merletto miscela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.