Serata di classe da Davide

La definizione dell’identità di una persona passa per il suo riconoscersi in molti luoghi, gesti, gruppi. Uno dei miei gruppi di definizione è il gruppo dei compagni di classe, uno dei più longevi!
Proprio in questo periodo, in cui dico a me stessa che sto cambiando valori e punti di riferimento, ritrovarmi in mezzo ai miei compagni di classe è un modo per dare un orientamento a questo cambiamento.
Verifico i rapporti di forza e di genere quando sto in mezzo a loro, e li trovo ancora una volta, anche nella versione di oggi, equilibrati.
Una certezza rinnovata.

Tra i temi della serata: l’ateocefalo, che creatura è?
Dal topo all’uomo: in che capitolo del libro di storia era?
La TV: superflua al massimo o “l’amica di sempre”? (guardate qui cosa ne dice il web)
Perchè quando Giolo parla nessuno lo interrompe? (risposta: perchè non c’è Giolo ad interromperlo)

gruppo classe a natale 2007

3 pensieri riguardo “Serata di classe da Davide”

  1. Ad una rimpatriata di classe secondo voi è bene invitare rispettivi/e morosi/e mariti/mogli oppure c’è il rischio di far saltare equilibri di lunga data?
    O c’è un altro rischio cioè quello di isolare l’estraneo al gruppo?
    Secondo me esistono entrambi i rischi.
    IL dibattito è aperto.
    Davide

  2. Beh diciamo che quando faremo la rimpatriata al matrimonio di Lety, durante la cerimonia inviteremo anche Rafael!!

    p.s. dovevo aggiungere: grande Davide che riesce a far zittire i suoi alunni semplicemente aprendo il registro, un aneddoto di ieri e di oggi congiunti in un’unica persona che è un mito!!

  3. Queste rimpatriate vanno incoraggiate! Io sono sempre a favore dei legami che durano e che si rinsaldano col passare del tempo: abbiamo festeggiato con tutta la classe i 40 anni dalla maturità e anche i 40 anni con i compagni di corso del servizio militare! Il ritrovarsi di nuovo assieme anche se solo per una cena con inevitabili sfottò è sempre bello e serve a bilanciare una vita frenetica che scorre troppo veloce e lascia poco spazio per soffermarsi sui momenti importanti trascorsi in gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.