I bambini ci guardano

Dieci mesi e mezzo per Diego, andiamo avanti veloce.
Spesso le cose che impara hanno un significato sociale, condiviso con noi ripetendole giorno dopo giorno. Tra gli angoli della casa mai esplorati perché vietati, e quelli noti dove lo portiamo a giocare sempre, preferisce i secondi, su cui costruire storie e memorie sempre più articolate.
Si vedono bene le sue preferenze nei giochi: a Diego piacciono le palline di tutte le misure e materiali, il top è se sono di legno così fanno molto rumore, potrebbe farne collezione!
Ormai è un bel po’ che chiede di camminare accompagnato con le mani, e a momenti prova a liberarsi per un istante traballante e spericolato, anche se non ha ancora l’equilibrio pronto.
Gli piace battere le manine in compagnia degli altri che fanno lo stesso, e pure fare ciao ciao è una cosa che sta imitando.
Si accorge quando la radio viene spenta, e chiede di accenderla la mattina; quando squilla il telefono fa ah!, e vuole andare a sentire chi è!
Sicuramente capisce le situazioni note anche da pochi indizi, tipo se prepariamo gli ingredienti per la pappa, li intravede già con la coda dell’occhio e diventa subito impaziente che sia tutto pronto! Ha anche la sua graduatoria di gusto: se ci sono più scelte nel piatto, vuole prima finire quella più golosa, che per lui è la fetta biscottata, o la ricottina, o il prosciuttino, o più di tutto la frutta frullata con lo yogurt, che si spazzola in un batter d’occhio!
Oggi ha cominciato a mangiare i biscottini in un modo diverso, sgranocchiando una estremità mentre il resto del biscotto sporgeva dalle labbra, trattenuto a lungo per poterlo addentare un po’ alla volta… Da dove ha preso questa buffa abitudine, mi sono chiesta? Forse da me che rosicchio i grissini senza mani, condividendoli spesso con lui? Aiuto, se è così dobbiamo davvero comportarci tutti bene!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.