Metterci la faccia

Segnalo questo articolo, e questo video dell’evento flash mob che si è tenuto lo scorso venerdì a Trieste, organizzato dal centro antiviolenza.
Guardo dunque le foto raccolte nel video: alla fine dell’evento, si mette in evidenza il numero delle donne vittima di omicidio intrafamigliare dall’inizio dell’anno, rappresentandolo con l’immagine di donne e ragazze triestine raggruppate a terra, e rimango impressionata.
Conosco le persone che vi hanno partecipato, anche io ero stata invitata, ma non ho potuto a quell’ora. Però penso che avrei voluto esserci.

Allora ci metto la faccia con questa recensione, e con le pratiche degli altri giorni. In cui mi dedico all’azione contro la prevaricazione tra i generi, che va ricordato: non è un evento estemporaneo, ma può esserci all’interno delle relazioni quotidiane, nei mille rivoli della questione culturale.

E son contenta di vedere, nelle immagini dell’evento, una parte fondamentale che non può mancare in questi discorsi: la parte degli uomini, che ci mettono la faccia anche loro.

httpv://www.youtube.com/watch?v=QkBkNFmmK8Q&feature=youtu.be

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.