Cose che non avevo ancora visto

Lo strato di acqua di mare sul molo, in parte ghiacciato in parte friabile, sarà colpa del sale.
Una nottola dal pelo rosso caduta per il gelo.
Le macchie di sale che persistono sui marciapiedi.
Gli alberi scassati forte dalla Bora, che sembrano entrare nella finestra.
La faccia intorpidita dal freddo, che non riesce a pronunciare la richiesta di una cioccolata calda.
Lo yogurt alle nocciole, che mi sembra gelato fuori stagione.

Un commento su “Cose che non avevo ancora visto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.