L’immaginazione non è una cosa che sta ferma. E’ una cosa che si muove…

Uno dei brani più originali del nuovo album dei Deja, Laila, è “Lenzuolata”.
Nel mio immaginario, la storia in cui le lenzuola pendolano al vento viene arricchita da passi di ballerine che danzano sul filo come funamboli.
Questo nel testo originale non c’è. Ma è ovvio che una creazione, una volta data al mondo, poi può camminare ancora ed arricchirsi!

Comunque qualcosa succederà davvero. Ci saranno ancora nuove storie collegate a questa canzone.
In questi giorni Andrea e Serena hanno un progetto per cui stanno facendo una raccolta di lenzuola.
Chissà a cosa serviranno?
Noi gliene abbiamo già portato uno qualche settimana fa… era il primo!
L’unica cosa che si può dire è che in questo momento ne mancano ancora cinque (ma come mai, serve un numero preciso di lenzuola?)
Matrimoniali o singole, non ha importanza, però devono essere bianche, oppure molto chiare.
Questo sabato andremo a casa dei nostri amici, e se qualcuno vorrà prestare delle lenzuola (che poi verranno restituite così come stanno), noi gliele potremo portare…

foglie nel vento lavori in corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.