Visita ad una vecchia amica

Al ritorno da Lagolo siamo andati a trovare Martina. (La prima festa a cui ci siamo “imbucati” era la sua, oltre 8 anni fa). La tanuccia di Martina a Pradellano è stata adatta, come sempre, ad ospitare discussioni importanti, davanti ad un tè caldo e alle meringhe con la panna. Le abbiamo portato una scorta di tisana alla lavanda, ci siamo immersi nei fioretti (quelli degli esami sul sottobosco e quelli del suo giardino, anche se pioveva) e ci siamo dati un bacio sotto la meridiana, elemento tipico di tutte le case del Tesino.

Cosa cucinare al ritorno dalle vacanze

Rientro dopo Ferragosto: disfatte le valigie, un salutino a casa della mamma, e per cena ci vuole qualcosa di veloce (anche perchè il frigo è vuoto…).
Ecco pronta una ricetta ispirata da un piatto che ci è stato preparato una sera a Lussinpiccolo: la pasta alle erbe. Per i dettagli della preparazione, consultare la ricetta della pasta alle erbe.

Le ricette di Davidaola

Comincia oggi la rubrica dedicata alle ricette del Davidaola team.
Quale migliore apertura di una tavolozza profumata di spezie?

Questa ricetta è stata messa a punto mediante la tecnica del ‘reverse engineering’, ovvero: smontare l’orologio in tutte le sue molle ed ingranaggi, per osservarne le minuziose forme brillanti! E poi cambiarne il meccanismo a piacimento…
Ecco dunque, al seguente link, storia e segreti della “tisana alla lavanda”.

petal art /2

ninfea-centro
(ninfea-centro)

La raccolta di fotografie ‘petal art’, in cui trovate anche alcune macro della Palla, è amministrato su flickr da una fotografa australiana.
Quasi quasi la prossima volta che rischio di andare a Perth vado a trovarla…

petal art!

margherita_e_lavanda
(margherita_e_lavanda)

Tra i generi delle foto di fiori (macro, bugs life, flower power…) c’è anche la “Petal art”.
Da non confondere con quello che Dado chiama “peta-byte” (che non è mille GigaByte e non ha il profumo dei fiori…)

La moglie brontolona

ho comperato il cd “live in dada” dei Mercanti di liquore. altamente consigliato 😉 molto bello.
e visto che su internet non si trova, ho trascritto il testo de

“La moglie brontolona” – Mercanti di Liquore

non usare quel tono
non usarlo con me
non hai niente da rinfacciarmi
adesso ti spiego perchè

tu sei moglie e regina
stella del mio bracere
io te lo giuro su questo vino rosso
che riempie il bicchiere

ti regalo il mio corpo
se ti può interessare
ma mi tengo la bocca che stasera
ti voglio parlare

lala lala lalala…

tu devi avere rispetto
per quest’uomo profondo
che ha truccato le carte
e ha pisciato sui muri del mondo

io sarò forse un balordo
o persino un fallito
ma poi chiedilo pure in giro
chiedi chi è tuo marito

io sono il re del tresette
e ho la mano pesante
e ho lasciato l’impronta del mio anello
su un sacco di gente

sono il figlio del sole
e mi mangio le rose
e ho impegnato l’amore
a centinaia di donne vogliose

lala lala lalala…

tuo cognato è uno stronzo
altro che buon partito
è più triste di un cimitero
e sembra un marziano sbiadito

e avrà un sacco di soldi
e sarà pure un signore
ma te lo immagini a letto che tristezza
quando fa l’amore

io sto solo aspettando
l’occasione propizia
perchè al mondo ci vuol coraggio
ma soprattutto furbizia

e poi sai che risate
poi ti faccio vedere
e ho già pronto l’elenco
di persone cui farla pagare

sono il figlio del sole
e mi mangio le rose
e ho imbiancato le notte
a centinaia di donne vogliose

lala lala lalala…

e ora basta parlare
dammi un bacio sincero
siamo stelle cadenti
ma restiamo pur sempre nel cielo

ritorniamo nel letto
che tra poco è mattina
io voglio fare l’amore insieme a te
mia testarda regina