I situazionisti triestini

speciadi

Bongiorno! Come xè?
Qualchedun de voi ga mai sentido parlar de quei muli triestini che se porta drio i speci?
Savemo tuti che giovini e veci ghe piasi andar a bever un sluc al cafè de speci.
Ma no stemo parlando de quel! Sì, si, so che no xè facile capir con cussì poco, però xè una roba divertente… Bon, bon.
Alora, scuminziemo da l’inizio…

Lo scorso aprile, più de dozento muloni e mulone se ga trovado in piaza Unità, e se ga iazà per cinque minuti davanti a tuti… Cossa, no ve ricordè? Guardè el video qua soto per capir cossa i gaveva combinado…

Sul Meridiano iera scrito tuto, i gà mostrà anca le nostre foto:
frozen meridiano Frozen Zeno

Questa roba xè stada registrada ne la mappa dei eventi frozen nel mondo: gavemo fato parte de una clapa de mularia totale globale, tuti ciapadi co ‘sta “Public Art” e improvisazion!

Me ricordo ancora de quando Euro el me ga dito: “tra un anno lo femo de novo!” (e mi go pensado: prima no?). Beh, cossa volè… Xè za ora de prepararse! La mularia triestina no vol ‘spetar cussì tanto: i se sta za movendo de novo! Con un novo tipo de evento che… no ve volemo ancora rivelar! L’idea ve piasi? Volè dar una man anche voi? Alora, scrivè ad Euro: e.baret@idros-ts.com e… boni speci!!!

Tag:

Commenti

frozen video

Ècoli!

Tag:, ,

Commenti

Frozen-iazadi

Sabato 12 aprile si è svolto, a Trieste, il primo evento situazionista ‘FROZEN-IAZADI’.
200 attori iscritti sul web, 9 addetti alle riprese e logistica, 3 tv locali 1 quotidiano e 1 settimanale informati sull’evento, 246 mail ricevute e 299 e-mail inviate dagli organizzatori, 6 siti Internet che promuovevano l’evento, 50 giorni di preparazione.
Tra poco arriverà il video, e sapremo com’è andata…

gadget-adesivo frozen-dove? Iazadi 1 Iazadi 3
Iazadi 4 Iazadi 7 Iazadi 9 Iazadi 11
Iazadi 6 capo di piazza guendal che mesce iazadiiiii!

Recensione del primo FROZEN in Trieste.

Ore 16:00, in una giornata con previsione di forte pioggia, si aprono i primi sprazzi di sole, e la città si riversa in piazza Unità.

Ore 17:10, si forma un capannello in piazza Verdi: i partecipanti in missione segreta confermano l’iscrizione all’evento , e ritirano gli adesivi ricordo.
La fila per ritrovarsi nelle liste dei pre-iscritti si allunga. Oltre duecento persone hanno raccolto l’invito tramite una mailing list. Incontro a sorpresa tra vecchi amici: “anche tu qui al frozen?” “ah, sì, certo, quando c’è da fare cose pazze, ci sono anche io!!”

Ore 17:40, Euro prende il megafono e spiega: “tra poco andremo tutti in Capo di Piazza, mi raccomando, prendete posizione uno alla volta senza dare nell’occhio, e poi alla fine dell’evento spariremo tutti senza lasciare tracce”.
L’area di fronte al Verdi è gremita: come faremo a starci tutti nel collo di bottiglia del passaggio presso piazza Unità?
Alcuni riprovano la loro scenetta in un angolo, arricchendola di particolari.

Ore 17:50, la folla in capo di piazza comincia a farsi fitta, per l’arrivo di una serie di attori improvvisati in incognito che prendono posizione…

Ore 18:00 BEEEEP!!!, un improvviso rumore di tromba congela tutti (con un sussulto…). Cosa è successo? Duecento persone si sono congelate… iazade!!!
I passanti che sono rimasti imprigionati nella scena cercano di farsi strada, controllano…
Alcuni arrivano e devono passare: “scusi, permesso?”, ma niente si scosta…
C’è chi si ferma a sua volta per guardare, attende curioso e aumenta l’intasamento, eppure nulla si muove…

Tra i commenti registrati tra la folla:

– è bello da vedere…

– mamma, mamma, stanno tutti fermi!
– sta bon, picio, ara che el signor fa la foto, sta fermo anche ti!

– mi faccia vedere…
– se deve passare vada di là, io resto qua che voglio capire che succede…

– questa roba non l’ho mai vista

– ma… tutta ‘sta gente xè qua perchè passa la Gerini?
– sì si, la passa ‘desso, la resti qua, che xè una bela baba!

Ore 18:03: BEEEEP!!! Scongelamento istantaneo, tutti si riattivano e si spostano, mentre qualcuno scoppia a ridere, arrivano alcuni applausi a scena aperta…

Ore 18:20: sulla cima del molo audace, ancora una volta, non ci si muove più. Gli improvvisati attori sono di nuovo in fila, per celebrare l’evento, riempire i bicchieri con Guendal e brindare in coro al grido di…: ‘iazaaadi’!!!

(Anche qui ci sono persone ignare che restano intrappolate: ‘cossa se festeggia? posso bever un bicer anca mi?’…)

Tag:,

Commenti