Archive for matrimonio

Cinque anni dopo…

5 anni dopo
A cinque anni di distanza, siamo tornati in Villa Revoltella, e, armati di cavalletto e macchina fotografica, ci siamo ri-fotografati negli stessi posti e con le stesse pose delle foto del nostro matrimonio.
Il mio vestito mi sta ancora; invece quello che aveva Paola no…

Comments (3)

4 anni dopo…

vignetta michele

un bacio alla mia sposa preferita!

Tag:,

Commenti

Cena con festa di anniversario

Alla cena da Giordano e Luisa, abbiamo ricevuto un regalo dedicato al nostro terzo anniversario di matrimonio: questo anniversario si chiama “Nozze di cuoio”, e così Luisa e Giordano ci hanno fatto un regalo in cuoio per l’occasione!

Abbiamo mangiato dei fantastici porcini raccolti tre giorni prima (i primi porcini dell’anno) insieme alla polenta con il grano saraceno.

Era una bella sera calda, e mamma si sventolava con una rivista: “Il ferroviere anziano”. Dopo cena, sono iniziati i racconti dei vecchi tempi della ferrovia.
A Bivio d’Aurisina, una volta passavano 180 treni al giorno. La stazione è stata chiamata “Bivio” perché vi confluivano i treni da Opicina, e i treni da Trieste.
Giordano ci ha raccontato: “A Bivio i mandava a lavorar i ferrovieri giovani, che i doveva imparàr, perché là iera tanto lavor. Nissun voleva andar là. Quei che i rompeva, i li mandava su a lavorar. <Và, và a Bivio, un poco>, i ghe diseva. Quando i te mandava a Bivio, te ieri in punizion.”

i funghi porcini mangiati per cena

Commenti

Salti generazioniali

Domenica scorsa era l’anniversario del fidanzamento di ma e pa, che cadeva proprio nel giorno di San Valentino di molti anni fa. Siamo andati a pranzo da loro: papi aveva portato una torta a sorpresa; mamma aveva cucinato un buon brasato, che ci siamo ben gustati tra una memoria storica e l’altra.
Con quattro salti generazionali, siamo arrivati fino alle storie del bisnonno sensale, quello che organizzava matrimoni combinati. I cambiamenti culturali avvenuti ad ogni passo, raccolti in una serie di flashback ravvicinati, sembravano incredibili non solo a noi ma anche a loro.

Dopo pranzo siamo tornati giù a piedi, passando fin sotto alla finestra di AleEmmaBibiDodo. Proprio in quel momento, abbiamo visto Domenico che usciva in terrazza, e lo abbiamo chiamato dalla strada. I nostri amici si stavano preparando per fare una passeggiatina, e così ci siamo aggregati anche noi.
Ale non era di giornata buona, e cercava di fermarsi ogni momento. Di qua o di là non ci voleva andare, preferiva tastare i bottoni della cassa del parcheggio automatico. Vedendo lui ci siamo ricordati che il concetto di passeggiata rilassante, quella che procede a velocità uniforme, è ovviamente una convenzione che vale solo per noi adulti.

Un romantico anniversario Coriandoli tra erba e asfalto Ale Carnevale Un po' di coriandoli per Carnevale
sole che si riflette alle finestre I messaggi del botteghino Il terzetto degli ometti Emma che apre gli occhietti

Tag:

Commenti

HSH Chapter5 – Cena tra amici con sorpresa

Sabato scorso, dopo diversi tentativi dell’ultimo periodo, abbiamo finalmente incontrato i nostri amici per una cena a casa davidaola. Effettivamente, alcuni non li vedevamo da un po’. Soprattutto Puc, che è emigrato a Milano da più di un anno.
La scusa per ritrovarci è stata data dal rientro di Puc a Trieste per il suo compleanno, così lo abbiamo invitato a casa nostra con Michele, Liviano e consorti, oltre ai nostri amici Carluca, e abbiamo organizzato una cenetta con i fiocchi: cannelloni con zucchine e formaggio, con radicchio e prosciutto, insalatona, più i contributi degli ospiti per antipasti, vini, dolci (e vanno sicuramente menzionati i biscotti preparati da Liezbeth poco prima di arrivare da noi).

Tra frizzi e lazzi e ricordi dei bei tempi, Dado ed io avevamo anche un altro motivo per festeggiare con loro. Nessuno di loro sapeva (a parte Carluca che erano già un po’ più preparati) che in questo periodo ci eravamo buttati nell’avventura dell’acquisto di un nuovo appartamento. Per questo abbiamo organizzato con loro un brindisi al buio a base di centrifuga di frutta fresca (anche se Michele non ci credeva che fosse del tutto analcolico). Con questo evento abbiamo fatto omaggio al regalo di nozze a cui hanno contribuito anche i nostri amici, assegnando ad ognuno di quelli che erano presenti  la propria “quota” di metri quadrati di parquet.

—Messaggio di servizio—
Si rende noto che l’assegnazione delle prossime quote avrà luogo con molti altri brindisi che saremo ansiosi di proporre a breve.

Siccome i nostri amici Carluca avevano immaginato che le pratiche per l’acquisto erano arrivate verso il completamento, ci hanno fatto la sorpresa di un gradito ed utile regalo: la serie completa di attrezzi per il muratore che si dovrà impegnare nella ristrutturazione (eh eh, anche loro  ne sanno qualcosa, e dato che ora tocca a noi, hanno sottolineato che è venuto il momento del contrappasso…).

Davidaola ed amici in missione segreta La cazzuola in regalo
le pastine e i biscotti cena a casa Davidaola

Abbiamo raccontato ai nostri amici le varie tappe che hanno portato a questo risultato, compresa la corsa di Dado per il treno il giorno in cui abbiamo deciso di proporre la nostra offerta di acquisto.
Mi ricordo ancora come mi sentivo quel giorno, l’inizio di una serie di tappe inedite. In quel momento non sapevamo ancora come sarebbe andata a finire. Avevo la sensazione di un dubbio nuovo, uno di quelli che ti proiettano nel futuro.

Nel corso della cena, non sono mancate le consuete chicche che ci permettono di rimanere coi piedi per terra.
Tra queste, citiamo la massima di Liviano sulla “panza dei 30 anni”:
Lui ga sempre fatto sport, e el ga la panza.
Mi no go mai fatto sport, e go la panza.
Quindi…
Mi go risparmià battiti cardiaci!

Tag:, , ,

Comments (1)

bi-AnnoVersario

sono passati amorosi e belli due anni con la mia Paola!
il viola va di moda

Tag:

Comments (1)

Immagini della Primavera che ritornano

La mattina ci svegliamo col canto delle rondini. Le sentiamo fischiare, fuori dalla finestra, mentre sfrecciano da un sottotetto all’altro.

Al pomeriggio ci ritroviamo fuori in città, con le nostre bici a passeggio. Le rivediamo proiettate sul muro, nell’ombra dorata dal sole del tramonto, mentre le nostre sagome stanno vicine. Come nella foto che accompagnava la nostra partecipazione di nozze due anni fa.

Davidaola al tramonto

partecipazione_matrimonio

Tag:,

Comments (2)

annOversario

oggi è il nostro annOversario!
anelli

Comments (3)

Perturbazione o serenità?

L’ultima sera del nostro viaggio di nozze siamo capitati a Genova al concerto dei Perturbazione. bravi e bravi, ma ve lo abbiamo già detto, o lo sapete già.
Cantano storie un po’ malinconiche, ma ci piacciono.
Paola quella sera era emozionata, sarà per la musica o più semplicemente perchè si parlava di matrimonio e di cambiamenti… Comunque il nostro matrimonio è stato una “perturbazione” nella nostra vita, ma di quelle perturbazioni che lasciano il cielo sereno e l’aria fresca…
“Se l’amore è un gioco, quali regole ti dai?” – Perturbazione – Battiti per minuto

Tag:,

Comments (1)

Le foto delle nozze

Parlare con Claudio Depaoli è sempre una sorpresa. Noi gli raccontiamo del nostro viaggio itinerante in bici, e lui ci risponde con analoghi ma più spettacolari aneddoti del suo viaggio in Africa, durato 5 mesi, un attraversamento completo. Claudio è stato il nostro fotografo ufficiale per le nozze, siamo molto contenti del risultato, e ci siamo pure divertiti (sia noi che lui) a fare foto durante il pomeriggio nel parco di Villa Revoltella.

Un primissimo “album fotografico di nozze” lo trovate on line a questo link (altri tempi, quelli dell’album stampato), però è da integrare, abbiamo molte foto da aggiungere e ne stiamo ricevendo ancora. A presto!

Commenti